logo Fucinaidee

a seguito della pubblicazione dell'intervento di Gianfranco Battaglia, che rimprovera all'UDC lucchese di aver sprecato una fondamentale opzione politica, quella di farsi promotrice di una grande aggregazione di centro, il Commissario, Attilio Biancalana, ha risposto con una nota - apparsa sulla cronaca locale dei giornali - nella quale dichiara la non condivisione della linea di Battaglia, e ricorda che il commissariamento e' il risultato delle dimissioni della maggioranza dei membri del comitato comunale.

Battaglia, replicando alle affermazioni di Biancalana, ha inviato a Fucinaidee il contributo che di seguito viene pubblicato.

Un partito prigioniero del verticismo.

Di Gianfranco Battaglia.

Devo replicare all'intervento, apparso sulla stampa locale in questi giorni, del Dott. Biancalana Attilio - Commissario del Comitato Comunale UDC di Lucca.

Probabilmente, o volutamente, non si reso conto che al momento all'UDC a Lucca serviva "un uomo di paglia " , quale parafulmine per le decisioni che vengono prese altrove: ci ' non avveniva n con me, n con il precedente segretario Del Mugnaio .

Se il Comitato Comunale scaduto da 8 mesi, perch non stato fatto il congresso? Avevo messo all'ordine del giorno del Comitato Comunale l'indizione dell 'Assemblea degli iscritti per il rinnovo dell'organismo, che si poteva fare in 15 giorni.

Perche ' non stata seguita la prassi democratica per la sostituzione del Segretario ?
Perche ' il Comitato Regionale UDC scaduto da oltre 15 mesi, con idelegati gi ' eletti, non si mai voluto rinnovare ?
E pensare che proprio Biancalana faceva parte di una " corrente di contestazione" della conduzione dell'attuale Segreteria Regionale !

L'UDC di Lucca, sotto la mia guida per 15 mesi,concertando la propria azione con quella dei Consiglieri Comunali e degli Assessori, si caratterizzata di fronte alla citta' per la sua coerenza e la difesa dell'Amministrazione Comunale , raggiungendo per le elezioni politiche dell'aprile scorso il traguardo storico di 4500 voti nel Comune di Lucca .
Al momento attuale l'unico che si espresso chiaramente indicando una linea politica ben precisa , cio cercare di assumere la leadership di una grande coalizione di centro per tentare di vincere le elezioni al Comune di Lucca, e' stato il sottoscritto.
Dalla direzione provinciale non sembra certo emergere una linea politicamente coerente e credibile.
Ho la netta sensazione che si navighi a vista; prima si sostenevano con forza le primarie, poi tutti insieme appassionatamente coesi con la Casa delle Liberta', poi si minaccia di correre da soli:
sono curioso di vedere la conclusione.

Lucca, 1 ottobre 2006
Gianfranco Battaglia - ex Segretario UDC comune di Lucca.

Torna all'indice dei documenti
Torna alla prima pagina